4 modi per mantenere la tua casa perfetta per tutto l’inverno

Una delle domande più classiche è ”Come fare a tenere casa pulita anche in autunno e inverno”? Che si tratti di pulizie residenziali oppure di pulizia di abitazioni private i problemi si rincorrono e alla fine sono sempre gli stessi.
Ecco quattro consigli su come fare per poter ottenere la casa perfetta anche in autunno e inverno, stagioni più “sporche” rispetto alle prime due dell’anno.

1) Scegli i prodotti giusti

Non tutti i detergenti sono uguali e scegliere quello più idoneo alla superficie e al tipo di sporco aiuta certamente a favorire la corretta pulizia.
Evitare prodotti ad elevate percentuali di saponi in quanto tendono a formare una patina sulla superficie (ad esempio sui pavimenti) che evidenzia alonature e impronte. Inoltre è importante, prima di lavare, passare un panno cattura polvere, l’aspiratore o la scopa e solo successivamente il pulente. Alcuni prodotti sono i cosiddetti tutto in uno che lavano, lucidano e proteggono, ma funzionano bene nel momento in cui la casa non è eccessivamente sporca. Esistono spray o liquidi specifici a seconda della tipologia di superfici e di macchie presenti. Il legno va trattato con detergenti pensati al trattamento del materiale, ma lo stesso vale per laminati plastici, marmo, pietra e muratura. A ciascuna macchia il suo prodotto quindi! Ricordati che puoi anche utilizzare cose che hai disponibili in casa: limone, alcool, bicarbonato (ottimo per le fughe delle piastrelle), aceto, sono i ”quattro indispensabili” per la preparazione del detersivo fai da te.

2) Pulisci e riordina spesso

Potrebbe sembrare banale e scontato, ma in realtà non è così. Pulire e riordinare spesso è un buon modo per avere la casa perfetta anche nelle stagioni più fredde e piovose, dove l’umidità può generare muffe e odori sgradevoli e le scarpe non sono certo le più pulite dell’anno.
Dedicando pochi minuti giornalieri alle faccende di casa, come pulizia e riordino di abiti, materiali e quant’altro, è possibile ottenere risultati strabilianti. Si fa meno fatica e l’effetto è garantito: è meglio una piccola pulizia quotidiana piuttosto che una in grande stile ogni due mesi. Il consiglio è quindi quello di metter via quanto prima eventuali cappotti, ombrelli, indumenti sporchi da lavare, trovando loro una collocazione per evitare che vengano accumulati o sparsi per l’appartamento.
Un aspirabriciole passato subito dopo pranzo sulla tavola o a terra, oppure una scopa e un lavapavimenti da passare ogni pomeriggio se è il caso, evitano la formazione di accumuli di polvere, dando la sensazione di un ambiente più pulito. Lo stesso vale anche per il bagno
La pulizia di abitazioni private o di complessi residenziali si valuta anche negli spazi esterni: un giardino, un portico, un gazebo o una veranda sono senza dubbio elementi di abbellimento dell’ambiente e contribuiscono a conferire valore aggiunto agli immobili, a patto che siano mantenuto ordinati e puliti.

3) La cucina: osservata speciale

La cucina solitamente è il luogo dove più di altri il disordine balza allo sguardo: è un ambiente di lavoro, di passaggio, in cui ci si muove e si agisce. Con più è ordinata e pulita, con meglio si cucina e si risparmia tempo. Un prezioso consiglio per cucinare mantenendo ordine è quello di preparare per tempo gli ingredienti. Come i programmi televisivi di cucina insegnano è utile approntare le linee, ossia predisporre tutto quanto necessario per la ricetta di una determinata pietanza. In questo modo si evita al momento di perder tempo prezioso cercando gli ingredienti tra armadietti e cassetti, estraendo cose che non sono necessarie e che rischiano di rimanere appoggiate e sparse per la cucina. Quando si sporcano le stoviglie è bene riporle subito in lavastoviglie per avere un senso di ordine maggiore: la regola del ”lo faccio dopo” non paga e contribuisce a creare ancora più disordine.

4) Applica i consigli della nonna e la logica per avere una casa perfetta

Pulizia e ordine vanno spesso di pari passo e ci sono dei piccoli trucchi per creare i presupposti per avere un’abitazione a posto.
La stanza da letto è uno dei locali chiave e in inverno è più difficile riuscire ad aprire le finestre facendo prendere aria a lenzuola, coperte e materassi. Per dare aria nuova al letto è possibile passare un panno inumidito di acqua aromatizzata alla lavanda e passare poi un panno spugna: il materasso si rinvigorisce e profuma l’intera stanza. Un altro consiglio è quello di lavare le tende intorno a inizio ottobre in modo di avere nuova freschezza nel periodo autunno – inverno.
Questo è un consiglio valido anche per le pulizie residenziali, dove magari vi sono spazi comuni di condivisione.
Per le pulizia di abitazioni private è bello cercare di coinvolgere la famiglia nella preparazione e nella pianificazione dei compiti, anche se dovesse intervenire un’impresa di pulizie che svolge lavoro, il cui risultato andrà poi mantenuto.

fonte

WhatsApp Contattaci